martedì 24 febbraio 2009

Percy e Louise Schmeiser a Bologna!!

copio e incollo, molto interessante!

GLI OGM COME NON VE LI AVEVANO MAI RACCONTATI
4 GIORNATE A MILANO, BOLOGNA, FIRENZE E ROMA ORGANIZZATE DA ECOR
NATURASÌ, COOP, CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI, COMMISSIONE
INTERNAZIONALE PER IL FUTURO DELL’ALIMENTAZIONE E DELL’AGRICOLTURA,
CON LA COLLABORAZIONE TECNICA DI FEDERBIO E ASSOBIO

Percy e Louise Schmeiser sono una coppia di anziani
agricoltori del Saskatchewan (Canada).
Nel 1998 nei loro campi sono state trovate piante di
canola (la colza da olio canadese) geneticamente modificata
per la resistenza all’erbicida Round Up.
Infastidita dall’evento (da decenni selezionava proprie
varietà di alta qualità e resistenti ai forti venti che spazzano
le prairies canadesi), la coppia si attendeva scuse
e una qualche forma di indennizzo.
Al contrario, si è vista chiedere da Monsanto 120.000
dollari per la violazione del brevetto di cui la casa biotech
è titolare esclusiva.
La causa, con ingenti spese legali per i due plurisettantenni
(con figli e nipotini, del tutto privi del phisique
du role dei contestatori), si è trascinata per anni e si è
conclusa nel 2004 con la loro condanna.
(...)
Da allora, la coppia si è impegnata
con passione per la presentazione
della sua esperienza,
ottenendo nel 2007 il Right Livelihood
Award (il premio Nobel alternativo)
conferito al Parlamento
svedese.

LEGGI TUTTO
il volantino, le foto

27 febbraio ore 20,30 Bologna
Ambasciatori, via Orefici 19.
Interverranno l’assessore regionale
all’agricoltura Tiberio Rabboni,
il preside della facoltà di
Scienze agrarie Andrea Segrè, il
presidente di FederBio Paolo
Carnemolla e il responsabile Innovazione
e valori di Coop Italia
Claudio Mazzini.

Nessun commento: