venerdì 20 agosto 2010

Pensieri di fine estate… un po’ di nostalgia

Qui si respira già aria di fine estate… un periodo già di per sé nostalgico, per me. Ma per noi l’estate finirà ancora prima, tra una settimana, visto che a Temuco sarà ancora inverno quando arriveremo…

 Immagine 104     Immagine 082 

Immagine 099   Immagine 085Immagine 132

E lo so che sono solo sei mesi, che è un soffio in una vita, che è anche un desiderio che ho sempre avuto, ma mi sento sparire la terra sotto i piedi. Vorrei spiegare agli animali che tornerò presto, anzi, glie lo ripeto spesso.

Intanto mi godo i frutti di un’estate ricca, tra una settimana partiamo e sono ancora dietro a fare marmellate e sciroppi di rusticani, torte con le more, anche se sto svuotando la dispensa… perché dobbiamo partire.

Be’… mentre all’artigiano preoccupa tornare a marzo, visto che teme il freddo e soprattutto il cambio di clima, a me pensare di prendere l’ultimo pezzetto di inverno consola, mi sento meno latitante da questa terra di cui mi sento sempre più parte.

Ora non ho tempo, ma ho discorsi piuttosto seri che gravitano nel mio piccolo universo rispetto a questa partenza, e spero di mettere giù qualche idea qui, per metterle in ordine e fare chiarezza anche nella testa. O nel cuore.

Sento la Terra casa nostra, ma lasciare anche per poco questo angolo di mondo mi fa commuovere. Io sono questo alternarsi di stagioni, sono questa terra grigia e argillosa, sono questa estate così verde e fresca.

E’ stata dura, speravo di poter godere di fiumi, laghi, monti, speravo di prendere una pausa prima di partire. Non è stato così, ma è stato ricco, grazie anche agli amici che ci hanno visitato.

 Immagine 126Immagine 128Immagine 131Immagine 033    Immagine 021

Tornerà ancora autunno, ancora inverno, ancora primavera, ancora estate, alla Baruffa.

 candelora 050   Immagine 107